I team di giovanissimi catanesi, Horavision e SITe, che la scorsa estate hanno vinto al TIMWCAP di Catania il Premio Enisie, parteciperanno alla terza edizione del Malta Innovation Summit che si terrà dal 9 all’11 ottobre a St. Julian, a Malta.

Insieme a loro parteciperanno anche le imprese siciliane Behaviour Labs, startup innovativa specializzata in robotica, realtà virtuale e aumentata, nei settori salute e benessere che ha lanciato “RoboMate” per la terapia dell’autismo, Avantecno, azienda che produce tecnologie all’avanguardia per l’agrifood, e Park Smart srl che nasce con l’obiettivo di ottimizzare gli stalli auto attraverso telecamere, algoritmi di Intelligenza artificiale e app per smartphone.

Le imprese saranno accompagnate dai responsabili del progetto europeo ENISIE (Enabling Network-based Innovation through Services and Institutional Engagement), parte del programma di cooperazione Interreg V-A Italia-Malta che collega la Sicilia e Malta, ideato per incentivare la collaborazione e lo sviluppo di realtà innovative delle due Isole. A Malta si recheranno in particolare gli esponenti di Tree, la PMI innovativa specializzata in servizi di Innovazione ed Education e di Impact Hub Siracusa, l’hub siciliano dell’innovazione sociale connesso alla più vasta e radicata rete di innovatori a livello globale che, insieme agli esponenti di Malta Enterprise – Life Sciences e il Malta Council for the Voluntary Sector, in quei giorni promuoveranno eventi e azioni per uno scambio di opportunità e business.

L’obiettivo è incentivare operazioni commerciali transfrontaliere.

In particolare, il progetto HoraVision punta sulla computer vision e sulla machine learning al fine di indovinare le intenzioni di acquisto dei clienti nella grande distribuzione organizzata. Il team è composto da Antonio Sambataro, Andrea Salvatore Marino, Antonio Smiriglio, Alberto Spaziano ed Ettore Trimarchi, e il progetto punta alla profilazione dell’utente tramite le analisi predittive e la costruzione di un algoritmo proprietario.

Il turismo del futuro è invece l’obiettivo di SITe, acronimo di Smart Immersive Tourism Experience, e punta su un’applicazione che propone percorsi di realtà virtuale rivolti a persone disabili, anziani e appassionati basati sull’esempio dei siti di interesse turistico e naturalistico di solito difficilmente raggiungibili dai visitatori in difficoltà. La soluzione SITe è però rivolta anche ai tanti curiosi ed appassionati delle scoperte dei territori con l’aiuto della realtà virtuale e delle esperienze “immersive”; del team fanno parte Silvia Passalacqua, Sharon Graci, Dario Marchese e Vincenzo Mosca.

I vincitori del Premio Enisie si erano aggiudicati il biglietto di ingresso per il Malta Innovation Summit, l’alloggio a Malta, tre mesi di Hot Desk da spendere a Malta presso Malta Innovation Hub, o a Catania presso TIM WCAP, o ancora a Siracusa presso Impact Hub, e infine servizi di supporto per il matching e l’ internazionalizzazione.