Il tribunale di Catania ha ammesso all’amministrazione straordinaria Meridi srl, società che gestisce i 90 punti vendita Forté con 500 lavoratori. L’azienda è di proprietà di Antonino Pulvirenti, ex patron del Calcio Catania e della Wind Jet.

Filcams: “Salvaguardare 500 posti di lavoro”

“Così viene scongiurato il fallimento dei supermercati Fortè e si apre la strada per la ricerca di soluzioni condivise per la salvaguardia di 500 posti di lavoro”: lo dice Monia Cajolo, segretario generale della Filcams Cgil Sicilia, sigla che ha già chiesto un incontro ai tre commissari nominati dal tribunale. “Siamo consapevoli che non sarà un percorso semplice – afferma Cajolo – viste le condizioni in cui versa l’azienda. Proprio per questo occorre accelerare i tempi del confronto”. La Filcams sollecita come primo passo “un’intesa per il ricorso alla cassa integrazione straordinaria. L’ammortizzatore sociale- puntualizza  Cajolo- darebbe copertura sotto il profilo dei redditi  e quindi  più serenità ai lavoratori, che già aspettano parecchie mensilità arretrate,  per il tempo che occorrerà per la definizione degli accordi per il subentro di Apulia”. La segretaria della Filcams rileva che “non sarà una trattativa facile e la Cigs sarebbe garanzia di un percorso che eviti soluzioni frettolose a tutele delle lavoratrici e dei lavoratori”.