Sciopereranno il 24 febbraio per l’intero turno, i lavoratori e le lavoratrici dell’appalto pulizie e piccola logistica dipendenti del Consorzio “Toro”, che prestano servizio presso i punti vendita dei negozi “Zara” -Gruppo Inditex. Per quella stessa data è stato indetto un sit-in nell’ area esterna del centro commerciale Etnapolis a Belpasso ( dove si trova un punto vendita Zara) dalle ore 9 alle ore 12. In queste ore è già scattato lo stato di agitazione per protestare contro il licenziamento di 7 lavoratori, contro la riduzione  degli orari di lavoro per gli attuali 12 lavoratori, il mancato pagamento retribuzione gennaio 2020, il pagamento retribuzioni oltre la data prevista dal contratto di settore, l’ assenza di relazioni sindacali, le violazioni del verbale di cambio appalto ai sensi dell’articolo 4 lettera A del contratto nazionale Multiservizi, il mancato avvio di procedura a seguito di presunte modifiche alle condizioni di appalto.

Filcams: “nessuna risposta dalla proprietà”

Il sindacato Filcams Cgil di Catania ha trasmesso al Consorzio Toro una richiesta di chiarimenti con una convocazione per il 3 febbraio scorso “ma ad oggi- segnalano dal sindacato- nessuna risposta è arrivata, compresa quella  relativa alla richiesta inoltrata a Zara di conoscere le reali condizioni di appalto che consentano alle parti di affrontare concretamente le criticità con trasparenza e nell’esclusivo interesse dei lavoratori”.
Per la Filcams Cgil, “ai lavoratori viene chiesto di effettuare carico e scarico merci in orari notturni confermando di fatto che parte del servizio di piccola logistica è rimasto attivo. Causa sciopero, non verrà svolto lavoro in sostituzione compreso quello in orario supplementare, né tanto meno verrà effettuato alcun lavoro di facchinaggio”.