Dai disinfettanti ai generi alimentari di prima necessità. Nelle ultime ore si rischiano aumenti anomali dei prezzi da parte di alcuni commercianti. “Rincari ingiustificati, praticati da qualche furbo approfittando dell’emergenza coronavirus che sta investendo la Sicilia come il resto d’Italia”, dice il commissario regionale dell’Udicon Marco Corsaro, lanciando un appello alla platea regionale dei cittadini-consumatori per denunciare gli episodi di crescita ingiustificata di prezzi e tariffe al dettaglio.

“A Palermo – spiega il dirigente dell’Unione per la Difesa dei Consumatori -, crescono le segnalazioni indignate dei cittadini alla Guardia di Finanza riguardo presunte violazioni di vari esercenti. Lo stesso accade per gli allarmi in costante aumento che ricevono i nostri oltre 60 sportelli sul territorio. Da ultimo, a Catania, ci è stato segnalato il rincaro di ben il 25 per cento del prezzo delle confezioni di pan carré, da parte di una rivendita di generi alimentari. Si tratta di pratiche da censurare, perché mosse dalla voglia di approfittare della crisi e dell’immotivata corsa a fare la spesa, ma anche talvolta di vere e proprie manovre speculative punite dal codice penale”, sottolinea Corsaro.

Come denunciare

L’Udicon Sicilia invita dunque i consumatori dell’Isola a rivolgersi alle sedi locali dell’associazione oppure a inviare una mail di segnalazione all’indirizzo sicilia@udicon.org, corredata di scontrini e dettagli. “Siamo a disposizione dei cittadini per valutare, caso per caso, le eventuali iniziative da intraprendere a difesa dei diritti dei consumatori”, conclude Marco Corsaro.