Un sit-in per sensibilizzare l’opinione pubblica sul destino dell’ex Palazzo di cemento di viale Moncada 3 è stato organizzato dal Sunia e dalla Piattaforma per Librino. Per gli organizzatori l’iniziativa serve a “reclamare a gran voce il completamento dell’edificio, affinché sia chiaro all’Amministrazione ma anche alla ditta , che il sindacato, insieme alle famiglie e alle associazioni che aderiscono alla Piattaforma, non si fermerà fino a quando non saranno consegnati gli alloggi”. A dichiararlo Giusi Milazzo e Agata Palazzolo per il Sunia  e Sara Fagone, portavoce della Piattaforma: “Pretendiamo che l’ex Palazzo di cemento sia completato subito affinché ritorni alle sue funzioni abitative e rappresenti per il quartiere il simbolo della legalità e della lotta al degrado. L’appuntamento è per martedì 30 giugno alle 10.

Leggi anche – “Palazzo di cemento” fermo

Obiettivo “scoraggiare un tentativo di occupazione”

Chiediamo dunque di completare gli impianti antincendio e l’ascensore, di avviare la sistemazione dei piani sottostanti da adibire ad uffici e a sede delle Associazioni, di assegnare gli alloggi alle famiglie con criteri di trasparenza ed equità, che sino alla consegna degli alloggi continui e venga potenziato il servizio di guardianìa al fine di scoraggiare qualsiasi tentativo di occupazione. Il Palazzo va completato e assegnato regolarmente alle famiglie in tempi celeri in modo tale che ne assumano  la custodia. Chiediamo che dopo il sit in venga convocato un “tavolo” di lavoro  alla presenza dell’ assessore ai Lavori Pubblici e dei direttori del Patrimonio e dei Lavori Pubblici per definire la tabella di marcia”. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui